.
Annunci online

noicisiamo
Una volta, i potenti, per sottomettere il popolo usavano la forza, le leggi e la religione: ora dispongono anche del calcio e della televisione - Brown Carl William

CULTURA
21 marzo 2012
Come l’Università di massa favorisce il nazismo sociale

(Interessantissimo articolo preso da http://www.you-ng.it, di Germano Milites. Leggetelo, ne vale la pena)

Avete 22 anni appena compiuti, vi siete laureati in Scienze di qualcosa con 110 e lode, bacio accademico e commozione di mamma e papà. Poi avete proseguito gli studi alla specialistica, riprendendo molte volte materie che avevate già studiato (imparando per lo più a memoria nozioni scritte su pessimi libri stampati grazie al lavoro, spesso mediocre, dei tesisti che vi hanno preceduto). Altri due anni e a 24 vi ritrovate con la cosiddetta laurea finita. Se i vostri genitori hanno ancora qualche risparmio, a quel punto vi fate anche un bel master (che “può sempre servì oggi”) da 5000 euro almeno e poi giù con gli stage non retribuiti per “fare curriculum ed esperienza”.

              

Nel frattempo avete compiuto 26 anni e vi sentite sfigati (e frustrati) anche se non fate parte della categoria dei semplici diplomati offesa dal figlio di papà Martone. A questo punto dovete fare una cosa; una cosa che probabilmente in 26 anni di vita non avete mai fatto: porvi una domanda e cercare di capire se quella che avete vissuto era sul serio la vostra esistenza o, al contrario, era quella che il sistema sempre più omologante verso il basso vi ha sordidamente “suggerito”. Attenzione: il 90% di voi non si renderà conto di aver fatto un percorso standard, agendo in maniera così continuativa da automi-schiavi convinti di essere in realtà speciali ed unici. Al contrario, la stragrande maggioranza di voi si sarà convinta di avere una marcia in più, di trovarsi in una sorta di “empireo intellettuale e professionale” dove solo in pochi hanno la fortuna di poter sostare.

(CONTINUA)

POLITICA
5 marzo 2012
Non vuoi inquinare? Fai propaganda


Lega Pro Prima Divisione Girone A. Il Taranto Calcio è secondo in classifica nonostante tre punti di penalizzazione e sogna un ritorno in Serie B che manca ormai da quasi vent'anni. Lo stadio Erasmo Iacovone dopo anni di delusioni inizia ad assaporare un vento nuovo, la speranza di un posto nel "calcio che conta". I tifosi, che da anni girano l'Italia per la loro squadra anche se non si tratta di andare a Milano o Torino, si sono sempre contraddistinti per calore, tifo e sostegno.

Recentemente, vista l'assenza di uno sponsor sulle maglie rosso-blu tarantine, un gruppo di tifosi denominati Taranto Supporters hanno lanciato un'iniziativa volta sia ad aiutare la società guidata da Enzo D'Addario, sia a dare un segnale importante alla città. Infatti, dopo un sondaggio organizzato sul loro sito internet ed aver raccolto 11 mila euro per l'acquisto di tale spazio sulle casacche, la scritta voluta sarebbe dovuta essere molto semplice e d'impatto: "RespiriAmo Taranto". (CONTINUA)



POLITICA
16 dicembre 2011
Tessera illegittima? Buona notizia per tutti


Probabilmente il calcio è tutto meno che un argomento “ribelle”. Ed effettivamente discutere e dibattere di quel carrozzone mediatico e immorale che è lo sport più popolare al mondo non è né saggio, né necessario, perchè per quello ci sono (purtroppo) diversi quotidiani nazionali che vi dedicano ampio spazio. E' di qualcos'altro che voglio parlare, di qualcun'altro, di persone che spesso vengono additate come degli “stupidi” per il semplice fatto di seguire la propria squadra del cuore: i tifosi.

Nella giornata di mercoledì è arrivata una sentenza da parte del Consiglio di Stato che considera “illegittima” la Tessera del Tifoso, vista come pratica commerciale scorretta. Infatti, chiunque volesse sottoscrivere una tessera (che, ricordiamo, serve per seguire la propria squadra in trasferta e per ottenere l'abbonamento stagionale allo stadio), è costretto anche a diventare cliente di una banca. (CONTINUA)


sfoglia
  

HOME





Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 159272 volte




IL CANNOCCHIALE